Destinazioni6 destinazioni nell’Oceano Indiano per una endless summer

Finita l’estate, niente di meglio che tuffarsi in nuove offerte che portino i nostri clienti in luoghi lontani, alla ricerca di una estate senza fine.

L’Oceano Indiano offre molti spunti per organizzare una vacanza all’insegna di paradisi tropicali, mare cristallino e spiagge incantate, dalle più conosciute Maldive, all’esotica Zanzibar; dalle incantate Mauritius all’affascinante Sri Lanka. Ecco i nostri suggerimenti per un soggiorno indimenticabile nelle destinazioni top dell’Oceano Indiano.

Maldive

Il paradiso terrestre per eccellenza, fatto di atolli meravigliosi che incantano al primo sguardo. Con più di 200 isolette ricoperte di sabbia bianca e una fitta vegetazione tropicale, per la maggiorate disabitate, e numerose aree marine protette, le Maldive sono una meta perfetta per gli appassionati di immersioni che devono preferire mesi come novembre, febbraio e marzo quando la visibilità sott’acqua raggiunge il livello massimo. Alle Maldive non si va certo per divertirsi, ma per rilassarsi totalmente, eppure è possibile organizzare escursioni nei villaggi di pescatori a bordo delle tipiche imbarcazioni, i dhoni. Se ci scappa anche la visita nella capitale Malè, non si deve perdere la moschea Grand Friday e il giro nei tradizionali mercati di pesce dove fare acquisti.

Mauritius

Mauritius è famosa per la sua bellezza naturalistica. L’isola, però, non è solo in grado di offrire spiagge incantate e tramonti superbi, pace e relax, grazie alle sue coste superbe. L’entroterra, infatti, riserva spettacoli naturalistici mozzafiato come le famose cascate di Chamarel o i laghi vulcanici, come il Grand Bassin.
Le attività da praticare sono tante: lo snorkeling tra i fondali bassi di Grand Baie, a Nord di Mauritius, o nella riserva marina di Blue Bay a Sud; percorsi di trekking nella Yemen Nature Reserve sulla costa Ovest, nel Domaine de l’Etoile sulla costa Est e nella Reserve Frederica a Sud dell’isola. E a Port Louis, una città multietnica, con il suo Le Caudan Waterfront, il lungomare su cui sorgono hotel, casinò, cinema, negozi, bar e numerosi ristoranti e il suo famoso mercato, tripudio di profumi e colori e di artigianato locale.

Seychelles

Un altro paradiso terrestre fatto di spiagge bianche e mari cristallini. Le Seychelles sono fra le isole più suggestive dell’Oceano Indiano: offrono una natura da favola, una fauna ricca e variopinta, un gran numero di attrazioni. Possiamo ad esempio suggerire ai nostri clienti di visitare Curieuse Island dove troviamo le tartarughe giganti, acque limpide, sabbia bianchissima e una fitta foresta di mangrovie. Oppure di fare un salto a Beau Vallon sull’isola di Mahé, dove le spiagge sono tra le più frequentate dell’arcipelago e per questo apprezzate dai più giovani. Oppure possiamo suggerire una visita al mercato coperto di Victoria dove è possibile trovare ogni genere di frutto esotico, grandi quantità di pescato, molte spezie e tantissimi souvenir. O ancora, circondata da profumatissime coltivazioni di vaniglia ed estesi palmeti, possiamo visitare Anse Source D’Argent, un spiaggetta poco estesa e molto frequentata, grazie alla fama di cui gode. Tappa fissa durante un viaggio alle Seychelles.

Zanzibar

L’arcipelago di Zanzibar e le bianchissime spiagge offrono mare cristallino e fondali ricchi di vita. Qui si trovano, inoltre, le spezie più preziose al mondo: chiodi di garofano, cannella, cardamomo, noce moscata, pepe e vaniglia. Vagando per gli stretti vicoli di Zanzibar città si viene rapiti dalla straordinaria architettura che fonde influenze arabe, indiane, europee e africane. Le strette stradine percorribili in bicicletta o a piedi, si aprono su piazzuole dove i mercanti propongono souvenir locali. Tra i palazzi più belli della città ci sono la Moschea di Malindi, il Palazzo del Sultano, quello delle Meraviglie e la cattedrale di San Giuseppe. Per la sua importanza storica e la sua architettura, la città è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Reunion

La Réunion rappresenta un delizioso connubio tra la cultura creola e quella francese. È lontana dal classico stereotipo tropicale tutto palme e spiagge. La natura è selvaggia ed eccessiva: vegetazione lussureggiante, montagna, mare, spiagge di sabbia bianca o nera, due vulcani, valli e altipiani, lagune e cascate. Il Parco naturale della Réunion occupa circa il 40% del territorio dell’isola e rappresenta un paradiso naturale ancora incontaminato. Si possono intraprendere una miriade di attività sportive: trekking, mountain bike, canyoning, snorkelling, immersioni, surf, vela e canoa.

Sri Lanka

Pur essendo un’isola così piccola Sri Lanka si è guadagnata tanti nomi: Serendib, Ceylon, Lacrima dell’India, Isola Risplendente, Isola del Dharma, Perla d’Oriente. Da secoli essa seduce i viaggiatori, che tornano a casa portando con sé incantevoli immagini di una languida isola tropicale densa di tanta spiritualità. Sri Lanka offre spiagge sconfinate, antiche rovine, gente cordiale, elefanti, onde irresistibili, prezzi economici, incredibili viaggi in treno, té pregiati e piatti saporiti: una destinazione unica.

Condividi questo articolo
Il mondo è come un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina
Una passeggiata ad Agropoli

Una passeggiata nel centro storico di Agropoli

Cartolina da Matera

Una cartolina da MaterA