City GuideFiji

C’è molto da dire sulle Fiji. Questo arcipelago di oltre 330 isole nel Sud Pacifico è stato per lungo tempo considerato un vero e proprio paradiso terrestre e continua a essere all’altezza di questa reputazione. Le spiagge candide, le caleidoscopiche barriere coralline e un mare turchese da capogiro sono le attrazioni principali ma le Fiji offrono anche una storia affascinante di insediamenti indigeni, guerre tribali e persino cannibalismo. Ogni viaggiatore delle Fiji passa attraverso la sua isola più grande, Viti Levu, dove si trova la città di Nadi, aeroporto internazionale dell’arcipelago.

Piccolo frasario essenziale

“Bula” significa Ciao. “Kava” è il nome di una bevanda molto popolare nelle Fiji. “Vinaka” vuol dire Grazie.

Quando andare

Si chiama paradiso per una ragione. Andare in viaggio alle Fiji è praticamente sempre una buona idea. La stagione turistica di punta va da luglio a settembre. Anche se il tempo è soleggiato e secco, l’isola può essere affollata, e questo fa salire i prezzi dei resort. Da novembre ad aprile potrebbero verificarsi alcune tempeste tropicali mentre le mezze stagioni sono brevi, ma magnifiche.

Cosa vedere

Jungle Fever

Quando si pensa alle Fiji probabilmente vengono in mente palme e spiagge di sabbia bianca. Ma mentre Viti Levu ha la sua bella quota di spiagge, ha anche un paesaggio incredibilmente vario. Dalle foreste pluviali e le cime delle montagne, alle dune di sabbia e alle cascate, l’isola ha una quantità abnorme bellezza naturale. Possiamo organizzare un’esplorazione attraverso la valle del fiume Sigatoka, con tanto di percorso su una barca che serpeggia pigramente attraverso le piantagioni. Oppure pianificare una sosta alle dune di sabbia di Sigatoka, che offrono incredibili viste sul mare e sui tropici. O ancora attraversare la foresta pluviale calda e umida delle Namosi Highlands.

Momento culturale

Una delle parti migliori del soggiorno su Viti Levu è l’esposizione all’incredibile cultura delle Fiji. L’isola ha una storia affascinante di insediamenti indigeni, guerre tribali e persino cannibalismo. Programmiamo una sosta a Navala Village per vedere gli ultimi esempi di architettura tradizionale delle Fiji e una visita al Tempio Sri Siva Subramaniya, un tempio indù colorato e decorato che è il più grande del suo genere nell’emisfero australe. Infine, non dimentichiamo una visita alle grandi città. Nadi e Suva possono essere a volte trappole per turisti, ma la maggior parte della popolazione delle Fiji vive qui, quindi vale la pena di farci un salto. Inoltre, le città sono il posto migliore per provare l’autentica cucina delle Fiji.

Beach, Please

© chris williams/blackbox

Le migliori attrazioni nelle Fiji sono lì dove il mare incontra la sabbia – e se sei avventuroso o tranquillo, le spiagge delle Fiji sono famose per una ragione. Le isole vicine come Mamanucas e Yasawas e isolati banchi di sabbia sparsi nell’arcipelago sono spesso la prima scelta delle persone per i giorni di vacanza. È consigliabile noleggiare una barca o un elicottero e saltate in giro per trovare il più bel paradiso nascosto. Oppure, se si sta a Viti Levu, si possono visitare le località lungo la Coral Coast e la splendida spiaggia di sabbia bianca di Natadola. Basta stendere un asciugamano e rilassarsi per sentirsi in paradiso. I più avventurosi possono prendere parte ai numerosi sport acquatici, come le moto d’acqua, il kitesurf o le immersioni subacquee.

E poi avventura

Quando il relax è finito, arriva il momento di mettersi in cerca di avventura: niente di meglio che noleggiare una 4×4 e andare in fuoristrada nella giungla, fermandosi a individuare la vita animale naturale delle Fiji. Si possono esplorare le grotte di Naihehe e scoprire la loro affascinante storia del cannibalismo e dell’adorazione pagana; fare rafting sul fiume Upper Navua River per una delle esperienze più incredibili del mondo; terminare la giornata nella piscina di acqua calda e fangosa di Sabeto, dove ci si può insaponare con il fango denso, o semplicemente ritirarsi in un centro benessere e assillare la massaggiatrice con le storie delle proprie avventure.

Wilson!

Infine non dimenticate di suggerire ai vostri clienti di fare un tour all’insegna dei luoghi che sono stati scelti da Hollywood per l’ambientazione di molti film, a partire da Cast away, il film diretto da Robert Zemeckis e con protagonista Tom Hanks. Si tratta dell’isola di Monuriki che si trova a circa 18 miglia nautiche da Viti Levu. La fama dovuta al film ha reso Monuriki, ancora oggi disabitata e protetta, ricca di un prezioso patrimonio floristico e faunistico, un’interessante meta turistica. Ma alle Fiji è stato girato anche il film Laguna blu, nelle isole Yasawa per la precisione.

Cosa mangiare

Non vale la pena passare il tempo a mangiare al buffet dell’hotel. È più saggio suggerire ai nostri clienti di avventurarsi in città per provare la cucina locale. Uno dei piatti più iconici delle Fiji è il kokoda, un piatto simile al ceviche con mahi-mahi marinato fresco. C’è la possibilità di partecipare a una tradizionale cerimonia kava prima di andare al bar NASA per una birra Fiji a buon mercato con un’atmosfera divertente. Ma l’esperienza culinaria più singolare è al Cloud9 – un bar galleggiante a due livelli nel mezzo dell’oceano. Con cocktail, pizza e una terrazza solarium, si tratta di un’esperienza davvero imbattibile.

Dove dormire

Le Fiji sono un paradiso anche per via di alcuni dei migliori resort del mondo. Spiagge private, capanne di bambù, piscine tentacolari – non c’è davvero altro modo di fare alle Fiji. Il Warwick Resort, ad esempio, sorge direttamente sulla spiaggia, lungo la famosa Costa del Corallo delle Fiji, e offre viste splendide sull’Oceano Pacifico e camere fornite di balcone privato.

Anche il NavitiResort si trova lungo la costa corallina e offre servizi davvero incredibili. Ubicato proprio sulla spiaggia, circondati da 15,3 ettari di giardini tropicali e da palme da cocco, questo 4 stelle offre una lussuosa piscina con bar semi-sommerso e lettini, 2 bar, 3 ristoranti e molto altro.

Tra i nostri 5 stelle preferiti, infine, c’è l’Outrigger Fiji Beach Resort. Situato di fronte alla spiaggia sull’isola di Viti Levu, questo lussuoso hotel sorge su un terreno di 16 ettari con palme e giardini tropicali ed offre un’ampia piscina all’aperto, la spa, e 7 ristoranti e bar.

Condividi questo articolo
Il mondo è come un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina
Una passeggiata ad Agropoli

Una passeggiata nel centro storico di Agropoli

Cartolina da Matera

Una cartolina da MaterA